Cosa vedere in Valle d’Aosta in camper in estate e inverno

Back to news

Scoprire la Valle d’Aosta in camper è sicuramente una buona idea: è la regione più piccola d’Italia ma ha molto da offrire, anche in termini di campeggi e aree sosta per camper.

Nel 2023 la Valle d’Aosta è stata nominata la regione europea dello sport ma non mancano di certo le offerte culturali, le terme per il tuo benessere e possibilità di shopping, oltre ovviamente alle bellezze naturali.

Cosa vedere? Tra le bellezze da non perdere: il Parco Nazionale del Gran Paradiso, primo parco nazionale italiano condiviso con il Piemonte e il Parco naturale del Mont Avic, i laghi, i castelli, i resti romani, l’artigianato locale, oltre a tutti i prodotti tipici.

Per aiutarti a scoprire la regione ti proponiamo:

  • la Valle d’Aosta in camper in inverno

  • la Valle d’Aosta in camper in estate

  • un itinerario in Valle d’Aosta in camper

  • dove andare, cosa fare e cosa vedere con i bambini

Parco Nazionale del Gran Paradiso

⭐ Grazie al fatto che in quest’area si trovano diversi valichi di confine con Francia e Svizzera, potrai fare una tappa in Valle d’Aosta anche se non sarà la tua destinazione finale!

📍Camping Pineta a Saint-Oyen nel cuore della valle del Gran San Bernardo con piazzole ombreggiate da pini, abeti e larici. Aperto tutto l’anno. In posizione strategica: a 18 Km da Aosta e a 20 Km da Bourg Saint Pierre in Svizzera!


La Valle d’Aosta in camper in inverno

Se ami gli sport invernali ma il campeggio in inverno ti spaventa, non preoccuparti: tutti i nostri mezzi sono ben equipaggiati. Tuttavia se hai ancora dubbi consulta le nostre FAQ oppure contattaci direttamente, saremo lieti di rispondere a tutte le tue domande.

La Valle d’Aosta in inverno è il Paradiso per gli amanti degli sport invernali: snowboard, sci nordico, alpinismo, sci di fondo oltre alle attività su ghiaccio a livello agonistico o amatoriale sono possibili nelle diverse vallate tra i cosiddetti giganti delle Alpi.

la vista di un accogliente letto caldo con cuscini all'interno di un camper che si affaccia su una catena montuosa innevata in Valle d'Aosta

Trovi qui il comprensorio Monterosa Ski che comprende la Valle d’Ayas e la Valle di Gressoney, Cervino Ski Paradise che collega Breuil-Cervinia a Zermatt (in Svizzera) per un totale di 350 Km di piste e da cui puoi raggiungere il ghiacciaio Plateau Rosà a 3480 metri, La Thuile tra Italia e Francia, e poi ancora Courmayeur, Pila, Champorcher a altre stazioni indicate a misura di famiglia.

⭐Se altre attività ti incuriosiscono, scegli la tua destinazione ideale: per Sleddog, le escursioni con i cani da slitta, devi andare a Courmayeur o a Breuil-Cervinia.

CONSIGLIO: se vuoi goderti la Valle d’Aosta in inverno è una meta consigliata anche per il Capodanno e le festività natalizie con tante proposte sulla neve, nei castelli, ai mercatini di Natale.


La Valle d’Aosta in camper in estate

Prima della tua partenza puoi consultare la nostra guida e lasciarti ispirare dagli eventi aggiornati in tempo reale direttamente sul portale del turismo della regione.

viaggiare in camper con un portabici in Valle d'Aosta in estate

Soprattutto nella bella stagione non mancano gli eventi musicali anche ad alta quota, le escursioni e le visite guidate, itinerari nella natura percorribili a piedi o in bicicletta, compreso un tratto della famosa Via Francigena di Sigerico.

CONSIGLIO: nel preparare la tua lista per il viaggio non dimenticare scarponcini da trekking, maglioncino, eventuali bastoncini, borraccia, cappello e crema solare.

Inoltre puoi vivere esperienze uniche e indimenticabili quali volo in aliante, mongolfiera,

parapendio, sci estivo, arrampicata, rafting oppure visitare i quattro giardini botanici regionali.


Vacanza in montagna: un itinerario in Valle d’Aosta in camper

Puoi decidere di visitare tutta la regione in 15 giorni in un saliscendi tra le vallate vista la conformazione principalmente montuosa oppure scegliere la valle che preferisci e trascorrere lì la tua vacanza di un solo week-end o più giorni.

Per aiutarti alla scoperta della Valle d’Aosta in camper, abbiamo preparato un itinerario per te e i tuoi compagni di viaggio (anche se viaggi con bambini) per vivere le attrazioni migliori della regione.

Arrivando da una delle nostre sedi di Torino, Milano, Modena o Bassano del Grappa in autostrada, puoi uscire alla prima uscita della regione: Pont-Saint-Martin.

Puoi decidere quindi di fare subito una tappa per visitare il forte di Bard con le prigioni (interessante anche per i bambini) e il Museo delle Alpi o proseguire per una delle vallate nelle immediate vicinanze.

📍 Area sosta camper Le Raffòrt a Hone è consigliata per raggiungere il forte di Bard con una bella passeggiata

📍 Area sosta camper Arnad è ideale per visitare la bassa valle ma d’inverno l’acqua potrebbe essere chiusa!

Gressoney valley- adobe stock


Attraversata dal torrente Lys, la valle è caratterizzata dalla cultura walser, da Issime a Gressoney-Saint-Jean e Gressoney -La-Trinité.

CONSIGLIO: se vuoi conoscere qualcosa in più sulla cultura walser, visita l’Ecomuseo a Gressoney-La-Trinité ma in valle gli esempi di architettura tradizionale non mancano di certo.

📍Area sosta camper Tschaval a Gressoney-La-Trinité in località Staffal, dopo il centro abitato, vicino alla funivia. Dotata di carico-scarico, docce, lavandini, elettricità a pagamento: un’area consigliata ai piedi del Monte Rosa!

Lungo la salita in valle visita Fontainemore, tra i borghi più belli d’Italia, e la riserva naturale del Mont Mars, la più grande della Valle d’Aosta.

Se ami gli sport estremi fermati a Gaby, dove troverai una palestra di roccia naturale. Per i dettagli sulle offerte outdoor visita il sito ufficiale monterosaoutdoor.

📍Area sosta Vourry a Gaby ha carico-scarico, area pic-nic e costi irrisori, ideale per le escursioni

Non perderti una visita a Castel Savoia, voluto espressamente dalla Regina Margherita di Savoia e l’adiacente giardino botanico oltre a Villa Margherita, oggi sede del comune di Gressoney-Saint-Jean.

Castel Savoia - unsplash


⭐ Se la festa della birra ti appassiona, raggiungi Gressoney-Saint-Jean per la festa di San Giovanni a fine giugno e oltre alla tipica fontina valdostana DOP, assaggia la toma di Gressoney!

Se viaggi con bambini questa è una valle family friendly: le opportunità per far divertire anche i più piccoli non mancano di certo: dalle passeggiate (anche con passeggino) ai parchi giochi si susseguono nella natura incontaminata.

📍Camping Margherita a Gressoney-Saint-Jean da tre generazioni. Aperto tutto l’anno con centro benessere, vicino al centro abitato e agli impianti di risalita.

CONSIGLIO: se vuoi conoscere i luoghi della Resistenza, fermati a Perloz, all’imbocco della valle. Qui trovi il Museo della Resistenza della Brigata Lys (aperto su prenotazione) e ogni giorno alle 9:15 la Campana del Partigiano con i suoi rintocchi ricorda la nascita del movimento partigiano.

La valle, famosa per i suoi carpentieri, è caratterizzata da un territorio impervio in cui prevalgono ancora le tradizioni sia nell’architettura dei ponti e delle antiche case con i soulei, gli antichi fienili, sia nella natura (orrido di Rathus).

📍Area sosta camper Champocher località Chardonney con area pic-nic

CONSIGLIO: visita il museo etnografico della canapa, importante coltivazione ad alta quota oltre ai cereali, principalmente la segale, coltivata a terrazzamenti esposti a mezzogiorno.

Goditi qui la natura nel Parco naturale del Mont Avic, nato per preservare una delle aree più selvagge della regione: le escursioni promettono, quindi, panorami spettacolari, caratterizzati dalla presenza di molti laghi (non perderti l’escursione al Lago Misérin con il famoso santuario a 2580 metri dedicato alla Madonna della Neve!).

Parco naturale del Mont Avic - adobe stock


Questa valle ha vissuto per secoli di agricoltura e pastorizia ma a Chandepraz in particolare sono visibili ancora le miniere di rame e ferro e cave di pietra, visitabili grazie al percorso Giroparchi.

Gli splendidi paesaggi della Val d’Ayas hanno ispirato Paolo Cognetti nella stesura del libro Le 8 montagne, e l’omonimo film, a cui sono seguiti dei tour per far conoscere il territorio ed emozionare gli escursionisti.


⭐ Se ami il trekking puoi lasciare il camper a fondovalle e percorrere la valle a piedi.

Per scoprire questa valle devi uscire al casello autostradale di Verrès. La Val d'Ayas comprende i comuni di Challand-Saint-Victor, Challand-Saint-Anselme, Brusson, e Ayas con Antagnod e Champoluc (dove puoi trascorrere anche una giornata alle terme).

📍Campeggio Deans a Brusson, piuttosto spartano, adatto per chi ama la natura ma molto consigliato dai campeggiatori per l’ottima accoglienza, è aperto tutto l’anno

Finita la strada dopo Champoluc si trovano ancora i villaggi di Frachey e Saint-Jacques d'Ayas.

CONSIGLIO: goditi il panorama con la cabinovia Champoluc-Crest che porta dall'abitato di Champoluc fino ai 2000 metri, in prossimità della frazione Crest.

⭐ Consigliate le stazioni di Estoul e Palasinaz per lo sci di fondo. Se in estate vuoi godere di un bel panorama dal Monte Bianco fino al Monte Rosa, da Estoul prosegui a piedi sul sentiero pedonale fino a raggiungere il Colle della Ranzola (Arescoll in titsch, dialetto di Gressoney).

Questo valico utilizzato un tempo dagli emigranti valsesiani diretti in Francia, fu teatro di scontri per arrestare l’avanzata di Napoleone e nel corso del XIX secolo fu raggiunto da Lev Tolstoj, di cui si hanno notizie nei diari e una lapide ne è testimonianza!

sport sulla neve con il camper nella Valle del Cervino

Se ami gli sport sulla neve sicuramente conosci già il comprensorio del Cervino con gli impianti di Breuil Cervinia, Valtournenche, Chamois, Torgnon.

In ogni caso se vuoi scoprire la valle in estate non hai che l’imbarazzo della scelta. A fondo valle trovi Saint-Vincent, la Riviera delle Alpi, con le terme e il casinò.

📍Paradise Village Camping a Saint-Vincent a gestione familiare con ampie piazzole

Risalendo la valle, in posizione strategica trovi Antey-Saint-André, famosa per la festa delle mele a inizio ottobre e Volks’n’Roll, una tre-giorni unica nel suo genere per gli amanti delle VW d’epoca con street food e buona musica rock’n‘roll: un appuntamento imperdibile a metà giugno con possibilità di free camping! ☺

Se viaggi con bambini oltre ad Antey-Saint-André puoi scegliere Torgnon, con l’appellativo di paese del sole, che sa regalare emozioni a tutta la famiglia e propone eventi tutto l’anno e per tutti i gusti: trekking, nordic walking, laboratori didattici, mercatini di prodotti tipici, eventi culturali e musicali, parapendio.

Oltre al nucleo centrale Torgnon è composto da molte frazioni simili a villaggi immersi nella natura che guardano il Cervino: da non perdere!

📍Area sosta camper a Plan Prorion, appena sopra il centro abitato (in alta stagione servizio navetta), adatto per escursioni nella natura e vicino al paintball e all’area pic-nic, alla partenza delle piste di fondo e della seggiovia Col Fenêtre, con energia elettrica, una fontana e la possibilità di scarico.

In estate si svolgono qui le gare equestri di endurance quindi occorre contattare l’Ufficio del Turismo per ogni informazione.

Da Antey-Saint-André puoi anche scegliere se proseguire per Chamois, chiamata la Perla delle Alpi, con la funivia o a piedi, visto che non è raggiungibile da automobili oppure La Magdeleine, a quest’ultimo collegato da un sentiero nel bosco in cui ad agosto si svolge il gusto di una passeggiata, un evento con esposizione di prodotti tipici e non solo.

📍Area sosta camper Antey-Saint-André gratuita con carico-scarico dove poter lasciare il camper per raggiungere Chamois

📍Camping Cervino ad Antey-Saint-André in posizione strategica per visitare in qualsiasi stagione qualsiasi centro nella valle del Cervino

Puoi dirigerti quindi a Valtournenche e Cervinia, con una tappa al Lago Blu, ovviamente per il colore delle sue acque, su cui si riflette l’imponente Cervino, il famoso Matterhorn o Gran Becca in patois, il dialetto valdostano.


Breuil-Cervinia non ha sicuramente bisogno di presentazioni, visto che si trova nel comprensorio sciistico tra i più estesi delle Alpi e qui si può sciare anche in estate oltre che in inverno! ☺

Ma non solo: qui puoi praticare un’infinità di sport tra cui giocare a golf in uno dei campi più alti d’Europa e i bambini possono divertirsi con Mini Club, Kid Zone Fun Park, tappeto di risalita di Plan Maison e contemporaneamente avvicinarsi al mondo dello sci.

⭐Se ami le tradizioni Valtournenche ogni due anni propone la Veillà con la rievocazione degli antichi mestieri e ogni anno a settembre la Desarpa, la discesa dagli alpeggi del bestiame che inonda le strade con colori e sapori in una festa per grandi e piccini.

Tra i valichi di confine in Valle d’Aosta c’è il Gran San Bernardo che collega l’Italia alla Svizzera e più precisamente alla valle di Martigny. Il passaggio al Colle in epoca romana e poi con la Via Francigena sottolineano l’importanza di questa via di collegamento, percorribile oggi con il tunnel.

Gran San Bernardo - Unsplash image -Naren Manoj


Le valli laterali alla città di Aosta in particolare la valle del Gran San Bernardo ma soprattutto la Valpelline e il vallone di Ollomont offrono panorami aspri e suggestivi allo stesso tempo.

📍Camping Gran Combin a Valpelline con 170 piazzole ombreggiate su terreno erboso a terrazze dotate di wi-fi. Piscina, area svago, bar e minimarket. Animali ammessi. Apertura stagionale estiva, ideale per escursioni.

⭐Famosi i Carnevali della Coumba Freida nella Valle del Gran San Bernardo rievocano il passaggio dei soldati di Napoleone, tra mistero, leggende e tradizioni popolari.

Saint-Rhémy-En-Bosses ed Etroubles sono due suggestivi borghi medievali lungo la Via Francigena collegati da una splendida pista di sci di fondo. Questa valle è inoltre ideale per lo sci alpinismo.

CONSIGLIO: a Saint-Rhémy-En-Bosses non perderti il Jambon de Bosses DOP, prosciutto crudo insaporito con erbe di montagna e stagionato nel fieno per almeno un anno a 1600 metri: una vera prelibatezza!

La città di Aosta, di origine romana, merita sicuramente una passeggiata alla scoperta degli antichi resti romani e dei reperti archeologici dell’area megalitica di Saint-Martin de Corléans.

⭐ La riserva naturale Tsatelet, sulla collina di Aosta, è un sito di grande interesse archeologico e naturalistico.

Per visitare la città:

📍Area sosta Camper Park ad Aosta

📍Lazy Bee Camping Village a Quart

Se vuoi rimanere in città ma praticare sport ad alta quota, puoi raggiungere Pila a 1800 metri con la telecabina Aosta-Pila in meno di 20 minuti.

APila troverai un comprensorio sciistico all’avanguardia con piste da sci e freeride, fun park per bambini, snowpark e itinerari da percorrere con le racchette da neve. In estate ti aspettano la pista downhill e freeride oltre ovviamente a numerosi percorsi trekking e MTB con una vista panoramica sulle vette più alte della regione dal Monte Bianco al Grand Combin, dal Monte Cervino al Monte Rosa.

⭐Se le piante officinali sono la tua passione, non perderti la visita alla Maison des Anciens Remèdes, poco lontano da Aosta, e tra i prodotti tipici di montagna la Dzenevrà, un antico rimedio a base di ginepro utilizzato come diuretico, stomachico e antispasmodico molto efficace.

CONSIGLIO: se ami l’artigianato, almeno una volta nella vita pianifica la tua visita ad Aosta il 30 e 31 gennaio, in occasione della millenaria Fiera di Sant’Orso: un’esperienza straordinaria in un’atmosfera unica!


In Valle d’Aosta il Parco Nazionale del Gran Paradiso si estende su ben tre vallate: Val di Rhêmes, Valle di Cogne e Valsavarenche.

Qui ti troverai nel parco più antico d’Italia con la maggiore presenza faunistica, quindi inutile dirlo: goditi la natura e rispetta l’ambiente!

📍Camping Pont Breuil in Valsavarenche è il campeggio più alto d’Europa a oltre 4000 metri!

Molti sono i piccoli villaggi di montagna che ancora conservano e tramandano antiche tradizioni. Tra questi Rhêmes-Saint-Georges con la coltivazione della segale e la successiva cottura del pane nei forni comuni (sempre più spesso accesi soltanto in occasioni speciali).

In Valgrisenche puoi acquistare ancora i tessuti rustici in lana realizzati a telaio come un tempo grazie alla cooperativa Les Tisserands.

Unsplash Colle del Nivolet, Valsavarenche, AO, Italia: samuele_piccarini


📍 Area sosta camper Diga Beauregard in Valsavarenche su manto erboso con carico-scarico, corrente elettrica, docce con acqua calda prodotta da pannelli solari

Cogne, chiamata Perla delle Alpi, rimane, invece, la meta indiscussa più amata dalle famiglie per una vacanza nel parco. Un tempo importante centro minerario, di cui si possono visitare ancora le miniere, oggi è molto apprezzata per la natura: dall’enorme prato di Sant’Orso alle stupende cascate di Lillaz. Non a caso Cogne è conosciuta a livello internazionale per l’arrampicata su ghiaccio, oltre che per lo sci di fondo.

Qui le tradizioni sono ancora molto vive. Ogni anno la Devétéya, la discesa a valle del bestiame riempie il centro abitato di colori e sapori. Oltre all’esposizione di prodotti tipici sfilano le mandrie in cui sono riconoscibili la Reina di cornes (regina delle corna) che apre il corteo con il classico bousquet (mazzo di fiori) rosso e la Reina dou Lace (regina del latte) con il bousquet bianco.

⭐Se ami i liquori di montagna: assaggia il genepy con l’artemisia del parco!

Molte le opzioni per la tua sosta:

📍Area sosta camper Lillaz è immersa nella natura, vicino al ruscello in frazione Lillaz dove si trovano le famose cascate appunto e a circa 3 Km dal centro abitato

📍Area sosta camper Cogne con carico-scarico, corrente elettrica e servizi ma senza docce a pochi passi dal centro abitato

📍Camping Al Sole a Cogne aperto tutto l’anno, poco distante dalle cascate e dal centro abitato

📍Campeggio Lo stambecco si trova in una frazione di Cogne ma immerso nel parco per una vacanza relax con escursioni. Nelle vicinanze: Giardino botanico Alpino Paradisia

CONSIGLIO: il fondovalle è zona di vigneti e castelli: non perdere l’occasione per conoscere storia, cultura e i vini rossi Petit Rouge e Torrette.

📍Area sosta camper Aymavilles con carico-scarico


Mont Blanc


All’imbocco della valle ti trovi nelle zone della viticoltura eroica del vitigno autoctono Prié Blanc, considerato il vitigno bianco più alto d’Europa.

📍Camping Arc en Ciel a Morgex consigliato dagli ospiti per la cura e la passione dei gestori

CONSIGLIO: prima di proseguire fai una deviazione al Lago di Arpy.

📍 Se vuoi goderti una giornata alle terme, fai tappa a Pré-Saint-Didier: Area sosta camper Pré-Saint-Didier

Qui ti trovi nel cuore della Valdigne che comprende: La Salle, Morgex, Pré-Saint-Didier, a fondovalle, La Thuile, in direzione Colle del Piccolo San Bernardo, e Courmayeur ai piedi del Monte Bianco, la vetta più alta d’Europa con i suoi 4810 metri.

📍 Camping du Parc a Morgex sulla strada che porta a Courmayeur, 90 piazzole su manto erboso, dotate di corrente elettrica

Grazie allo Sky Way puoi lasciare i 1300 metri del centro abitato di Courmayeur, dopo aver assaggiato uno splendido gelato artigianale, per salire ai 2173 metri del Pavillon e raggiungere i 3466 metri di Punta Helbronner fino a raggiungere Chamonix.

Courmayeur è un importante centro di villeggiatura alpino con la via dello shopping delle grandi firme in centro ma se ami i mercati, non perderti l’evento annuale di fine estate Lo Matsòn, quando le vie e le piazze del centro si riempiono di bancarelle con i prodotti tipici regionali.

⭐ Se vuoi conoscere la storia dell’alpinismo vai al Museo Alpino Duca degli Abruzzi, inaugurato nel 1929 da Luigi Amedeo di Savoia.

Per raggiungere il Colle del Piccolo San Bernardo, devi spostarti a La Thuile, dove oltre a godere di natura e sport, puoi divertirti con i tuoi amici o i bambini a scoprire manufatti artigianali e antiche tradizioni nella casa-museo Berton grazie al Mistery Game.

📍 Camping Rutor, immerso nella pineta a 600 metri dal centro abitato


un bambino va in bicicletta durante il viaggio in camper della sua famiglia vicino alla Valle d'Aosta, Italia

Viaggio in camper con i bambini

Oltre ai consigli che ti abbiamo fornito per ogni valle nel nostro itinerario, se non sai cosa vedere in Valle d’Aosta con i bambini, puoi lasciarti ispirare dai nostri suggerimenti qui di seguito.

Se vuoi scoprire angoli nascosti di Paradiso anche per i più piccoli, non perderti alcune proposte a contatto con la natura che solo in Valle d’Aosta puoi trovare tra parchi avventura e giochi sulla neve ma non solo:

  • Parc Animalier d’Introd

  • Osservatorio astronomico e planetario di Lignan, nel vallone di Saint-Barthélemy, a 16 Km da Nus

  • Museo école d’autrefois a Perloz, nella bassa valle del Lys (aperto su prenotazione)

  • A Fénis oltre al castello, il MAV, museo dedicato all’artigianato valdostano

Se hai deciso di vivere la Valle d’Aosta in camper (anche con bambini) nella tua prossima vacanza, ricorda che le offerte sono numerose sia in estate che in inverno e se viaggi in bassa stagione puoi trovare anche campeggi aperti tutto l’anno.

Cosa aspetti allora? Scegli il tuo camper preferito, approfitta di tutti i vantaggi e parti per la tua prossima avventura!

Buoni chilometri dal team di Freeway Camper!


Back to news